Netanyahu, inizia a Gerusalemme il processo contro il capo del governo: corruzione, frode e abuso di potere. Il premier: «Sono innocente»

Per la prima volta nella storia di Israele un Premier sotto processo.

A Gerusalemme è iniziato il processo contro Benyamin Netanyahu che in mattinata aveva guidato la prima riunione del governo di emergenza nazionale di Israele con Benny Gantz. Le accuse sono di corruzione, frode e abuso di potere in tre distinte inchieste.

Un’udienza assai breve: Il premier ha ribadito la sua innocenza rispetto alle accuse e i giudici si sono riservati di far conoscere la data della prossima udienza. La difesa ha infatti chiesto ulteriore tempo per studiare le carte ma toccherà ai giudici decidere.

In aula erano presenti il premier – il primo in carica nella storia del Paese ad essere processato – e gli altri imputati nelle indagini, ovvero gli uomini di affari Arnon Mozes, Shaul e Iris Elovitch. Ognuno di loro – in base alle restrizioni da coronavirus – sarà affiancato da un solo avvocato.

Gli altri legali – sia della difesa sia dell’accusa – insieme ai media erano in salette attigue dove il dibattimento è stato teletrasmesso a circuito chiuso. Il premier è incriminato per 3 inchieste: Caso 1000 (regali in cambio di favori); Caso 2000 (copertura benevola dal giornale ‘Yediot Ahronot’ in cambio di interventi su quotidiano rivale; Caso 4000 (il più grave) corruzione di un tycoon tv in cambio di copertura mediatica favorevole.

Fonte: https://www.ilmessaggero.it/mondo/netanyahu_gerusalemme_processo_capo_governo_israele-5247029.html

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su reddit
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email